Annullare l’invio del 730: si può fino al 22 giugno

Se ci si accorge che la dichiarazione precompilata già presentata è sbagliata è possibile entro il 22 giugno prossimo precedere ad un annullamento entrando nell’apposito sito predisposto dall’Agenzia delle Entrate per tutto ciò che riguarda la precompilata.

Condizioni per procedere all’annullamento sono due:

  • si deve entrare nel sito con le credenziali con cui si è entrati per fare il primo invio del 730
  • si abbia per quel 730 uno stato di ricevuta di invio 730 con dicitura “elaborato”. Una volta annullato il 730 il sito metterà a disposizione un altro modello precompilato.

Ricordiamo che per conoscere tutti i passi necessari alla presentazione della propria precompilata è possibile consultare la guida predisposta dall’Agenzia. Tornando alla opportunità di annullare il 730 inviato si sottolinea che annullando il 730, ci sarà anche l’annullamento dell’eventuale F24 già generato. Una volta annullato l’invio del 730 si potrà accedere al nuovo dichiarativo e procedere ad accettare o modificare per poi inviarlo entro il 30 settembre 2020. Il nuovo invio non può essere effettuato prima di 24/48 ore dall’annullamento del precedente.

Oltre alla possibilità di annullamento appena descritta, per la precompilata vi sarà inoltre entro il 30 novembre l’ulteriore opportunità, una volta inviato il 730, di procedere ad una sua integrazione o correzione attraverso i modelli:

  • redditi aggiuntivo
  • redditi correttivo

Comments are closed.