Reddito di cittadinanza: oggi pagamento novembre. A dicembre tredicesima?

Per chi aspetta il reddito di cittadinanza di novembre oggi è giorno di pagamento. Chi ha fatto richiesta del reddito di cittadinanza all’INPS a novembre invece dovrà attendere dicembre per la prima ricarica, ma una domanda sorge spontanea: la tredicesima?

I beneficiari che percepiscono il sussidio sono in attesa della ricarica della card del reddito di cittadinanza che dal 27 novembre e comunque fino al 30 novembre sarà disposta dalle Poste Italiane. Anche chi ha inoltrato la domanda nel mese di ottobre potrà ricevere la prima ricarica nel mese di novembre. È l’INPS che ottenuta la domanda dal beneficiario con i requisiti richiesti inoltra alle Poste le disposizioni di pagamento. Vediamo come funziona il pagamento e se prevista la tredicesima.

Reddito di cittadinanza: pagamento oggi, ma niente tredicesima a dicembre
Se il 27 novembre è il giorno di pagamento del reddito di cittadinanza per chi ha fatto richiesta da marzo 2019 fino a ottobre 2019, per dicembre si deve ancora attendere e la tredicesima non è prevista. Per gli ultimi arrivati che hanno inoltrato la domanda per ottenere il reddito di cittadinanza all’INPS a ottobre 2019 le ricariche delle card di cittadinanza sono state disposte a partire dal 15 novembre da Poste italiane dopo l’inoltro dei dati da parte dell’Istituto previdenziale.

Coloro che hanno fatto domanda a novembre riceveranno quindi la prima ricarica del reddito di cittadinanza a partire da dicembre. Molti destinatari del beneficio si sono chiesti se il pagamento di dicembre avverrà in anticipo o se è prevista la tredicesima. Per i lavoratori dipendenti pubblici i pagamenti dello stipendio avvengono in anticipo rispetto al pagamento delle altre mensilità e in vista delle festività natalizie è previsto il pagamento della tredicesima. Lo stesso avviene per i lavoratori delle aziende private che ne hanno diritto, ma per i quali il pagamento non è anticipato. Anche i pensionati ricevono il pagamento di una tredicesima mensilità e coloro che hanno determinati requisiti, ovvero un reddito basso, riceveranno una pensione più alta a dicembre perché è previsto anche un bonus.

Se per statali e dipendenti privati il pagamento della tredicesima mensilità arriverà con lo stipendio di dicembre lo stesso non si può dire per il reddito di cittadinanza. La tredicesima non è infatti prevista per il reddito di cittadinanza che è una prestazione a sostegno del reddito. Inoltre le disposizioni di legge vogliono che il pagamento del reddito di cittadinanza avvenga a fine mese senza deroghe per dicembre.

Reddito di cittadinanza senza tredicesima, ma i regali di Natale sono salvi
I beneficiari del reddito di cittadinanza devono attendere la fine di dicembre per il pagamento senza aspettarsi la tredicesima mensilità. I regali di Natale sono però salvi perché si potranno acquistare con la card. Se la tredicesima è per i lavoratori dipendenti (e per i pensionati che la percepiscono) la gratificazione di fine anno in vista del Natale, i beneficiari del reddito di cittadinanza non l’avranno, ma potranno comunque fare acquisti.

La card del reddito di cittadinanza prevede delle restrizioni sia in merito ai prelievi sia in merito alle spese ammesse con il denaro del beneficio. Per Natale tuttavia i beneficiari potranno fare i regali utilizzando l’importo presente sulla card e acquistare uno smartphone, un videogioco, un giocattolo o anche un capo di abbigliamento. Largo a guanti, cappelli, sciarpe e maglioni con la renna.

Non si potranno acquistare gioielli per esempio perché sono nella lista nera degli articoli vietati. Con il reddito di cittadinanza si possono fare i regali di Natali, ma non tutti perché bisogna considerare sempre la lista degli acquisti consentiti dalla legge. Passate le festività coloro che percepiscono il reddito di cittadinanza dovranno, con il nuovo anno, aggiornare l’ISEE per continuare a percepire il sussidio.

Fonte> Money.it

Comments are closed.