BRACCIANTI AGRICOLI: COMPILAZIONE DEGLI ELENCHI NOMINATIVI 2021

Mondo UCI - 8 Mar 2022

Con la circolare n. 11 del 25 gennaio 2022, l’INPS detta le condizioni per la compilazione degli elenchi nominativi, per l’anno 2021, dei braccianti agricoli a cui spetta il beneficio del “trascinamento delle giornate”.

Questo consiste nella possibilità per i braccianti agricoli iscritti negli elenchi dei comuni colpiti da calamità eccezionali o avversità atmosferiche di ottenere il riconoscimento, ai fini previdenziali e assistenziali, di un numero di giornate lavorative aggiuntive a quelle prestate presso gli stessi datori di lavoro, necessarie a raggiungere il numero di giornate effettivamente svolte nell’anno precedente a quello di fruizione dei benefici.

Chi sono i destinatari?

Lo sono i lavoratori occupati, per almeno cinque giornate nel 2021, presso un’impresa agricola che abbia fatto ricorso ad almeno uno degli interventi di cui all’articolo 1, comma 3, decreto legislativo 102/2004 e che ricada in un’area dichiarata calamitata ai sensi dell’articolo 1, comma 1079, legge 27 dicembre 2006, n. 296.

Il beneficio è altresì anche per i piccoli coloni e per i compartecipanti familiari delle aziende che abbiano beneficiato dei medesimi interventi.

Altro requisito necessario” è che le giornate di lavoro siano state effettuate presso i medesimi datori di lavoro.

Direttamente o per il tramite gli intermediari, le aziende dovranno trasmettere la dichiarazione di calamità, mediante il servizio online Dichiarazione di calamità aziende agricole, entro e non oltre il 25 febbraio 2022, reperibile nella sezione “Prestazioni e servizi” del sito istituzionale www.inps.it e fruibile con le consuete modalità di accesso.

Per i piccoli coloni e compartecipanti familiari, i concedenti devono inviare alle Strutture dell’Istituto competenti per territorio il modulo “SC95” – “Dichiarazione per la concessione ai piccoli coloni/compartecipanti familiari dei benefici a seguito di eventi calamitosi o di eventi eccezionali”, reperibile sul sito dell’Istituto (www.inps.it).

Si evidenzia nel testo della circolare la pubblicazione degli elenchi nominativi entro il 4 marzo 2022.

Nella Intranet, al percorso “Servizi” > “Servizi per l’Agricoltura” > “SUBORDINATI”, vi è la procedura “DDC” (Dichiarazioni Di Calamità), che consente la validazione delle dichiarazioni di calamità inviate.

Con l’opzione “Valutazione Dichiarazioni di Calamità”, selezionando il campo “Info”, l’operatore abilitato procede alla valutazione dei dati trasmessi dall’azienda e prende in carico l’istanza, procedendo all’approvazione o reiezione della stessa selezionando l’opzione “Salva e continua”.

In caso di reiezione, è obbligatorio compilare il campo “Motivazioni del rigetto”.

Le istanze sono consultabili dalla voce del menù “Consultazione dichiarazione di calamità”, da dove è possibile stampare il file in formato PDF dell’esito dell’operazione.