Dichiarazioni di responsabilità INPS (ICRIC, ICLAV, ACCAS/PS)

Ogni anno, l’INPS richiede ai titolari di prestazioni economiche d’invalidità civile l’attestazione della permanenza o meno dei requisiti amministrativi previsti dalla legge per il loro riconoscimento (articolo 1, legge 23 dicembre 1996, n. 662, e legge 24 dicembre 2007, n. 247).

Devono presentare la dichiarazione di responsabilità i cittadini che percepiscono prestazioni legate all’invalidità civile e i titolari di assegno/pensione sociale.

Gli invalidi civili titolari di indennità di accompagnamento o assegno mensile devono presentare il Modello Invalidità Civile Ricovero (modello ICRIC) per dichiarazioni relative a eventuali ricoveri gratuiti e il Modello Invalidità Civile Lavoro (modello ICLAV) per le dichiarazioni sullo svolgimento di attività lavorativa.

In caso di disabilità intellettiva o psichica e in assenza di un tutore/curatore non serve alcuna dichiarazione ma, ai sensi dell’articolo 1, comma 254, legge n. 662/1996, deve essere consegnato alla struttura territorialmente competente un certificato medico con l’indicazione delle patologie.

I minori titolari di indennità di accompagnamento e dell’indennità di frequenza devono presentare il modello ICRIC, per dichiarare eventuali periodi di ricovero o, in caso di minori di età compresa tra i 5 e i 16 anni, la frequenza scolastica obbligatoria o quella di centri ambulatoriali.

Per i minori tra i 5 e 16 anni si deve dichiarare:
• La cessazione della frequenza scolastica;
• Il cambio di scuola rispetto all’anno scolastico precedente;
• Il trasferimento ad altro istituto scolastico,
• Il passaggio di grado di istruzione. In tal caso devono essere indicati i riferimenti del nuovo istituto scolastico (nome della scuola, indirizzo completo, codice fiscale o partita IVA, indirizzo di posta elettronica o PEC).

I titolari di pensione sociale devono presentare il Modello Accertamento dei requisiti per Assegno o Pensione Sociale (modello ACC. AS/PS) per dichiarare la residenza in Italia.
I titolari di assegno sociale devono presentare il modello ACC. AS/PS, per dichiarare la residenza in Italia ed eventuali ricoveri gratuiti.
Le dichiarazioni di responsabilità si possono presentare online attraverso il servizio dedicato oppure con la collaborazione degli intermediari abilitati (CAF-UCI).

La procedura online consente di inviare i modelli:
• ICRIC per lo stato di ricovero dei titolari delle prestazioni di invalidità civile;
• ICRIC Frequenza per lo stato di ricovero dei titolari delle prestazioni di indennità di frequenza e per le informazioni sulla frequenza d’istituzione scolastica;
• ICLAV per lo svolgimento o meno di attività lavorativa per i titolari delle prestazioni di invalidità civile;
• ACC. AS/PS per la permanenza del requisito della residenza stabile e continuativa in Italia per i titolari di pensione sociale, assegno sociale e sostitutivo di invalidità civile;
• ACC. AS/PS per le condizioni di ricovero per i titolari di assegno sociale e sostitutivo di invalidità civile.

L’invio annuale delle dichiarazioni di responsabilità è obbligatorio per l’erogazione delle prestazioni assistenziali. Se l’utente è inadempiente, può visualizzare online anche i solleciti delle dichiarazioni degli anni precedenti per la regolarizzazione. I modelli di dichiarazione sopraelencati devono essere sottoscritti dal dichiarante o dall’eventuale tutore/curatore. La consegna del modello al CAAF può essere effettuata anche da un delegato. In quest’ultimo caso andranno esibiti la delega e i documenti di identità del dichiarante e del delegato. Anche in caso di delega alla consegna, il modello deve essere firmato dal dichiarante/tutore.

Documenti da presentare al CAF

MODELLO ICRIC

• Tessera sanitaria;
• Carta d’identità del titolare;
• Eventuale lettera ricevuta dall’INPS contenete il codice a barre;
• Atto di nomina, carta d’identità e tessera sanitaria del rappresentante legale (tutore/amministratore di sostegno), ove presente;
• Delega per la presentazione del modello, se la dichiarazione è presentata da soggetto diverso del titolare;
• Carta d’identità del delegato;
• Eventuale certificato medico attestante disabilità’ intellettiva o minorazione psichica;
• In caso di ricovero, presentare eventuali ricevute di pagamento delle rette pagate

MODELLO ICLAV

• Tessera sanitaria;
• Carta d’identità del titolare;
• Eventuale lettera ricevuta dall’INPS contenete il codice a barre;
• Atto di nomina, carta d’identità e tessera sanitaria del rappresentante legale (tutore/amministratore di sostegno), ove presente;
• Delega per la presentazione del modello, se la dichiarazione è presentata da soggetto diverso del titolare;
• Carta d’identità del delegato;
• Eventuale certificato medico attestante disabilità’ intellettiva o minorazione psichica;
• Ultima dichiarazione dei redditi presentata e/o eventuali certificazioni dei compensi in caso di mancata presentazione di modello Unico o 730

MODELLO ACC / AS-PS

• Tessera sanitaria;
• Carta d’identità del titolare;
• Eventuale lettera ricevuta dall’INPS contenente il codice a barre:
• Atto di nomina, carta d’identità e tessera sanitaria del rappresentante legale (tutore/amministratore di sostegno), ove presente;
• Delega per la presentazione del modello, se la dichiarazione è presentata da soggetto diverso del titolare;
• Carta d’identità del delegato;
• Documentazione rilasciata dall’Istituto di ricovero per l’importo della retta a carico proprio o dei suoi familiari

Scadenze
Il Modello INVCIV scade il 28/02/2018

Conservazione dei documenti
Il modello INVCIV, che il CAAF deve stampare e consegnare al pensionato, ed i documenti di supporto alla dichiarazione devono essere conservati dal cittadino e dal CAF per 10 anni.

Per elaborare il modello ICRIC, ICLAV E ACCAS/PS la cosa migliore è rivolgersi al CAF UCI entro il 30 gennaio 2018, dove vi assisteremo gratuitamente per l’elaborazione e la presentazione dei modelli.

Comments are closed.