Fissato il limite di spesa per le spese universitarie private

Fissato per il periodo d’imposta 2017 (Dichiarazione 730/2018 e Modello Redditi PF 2018), il limite massimo detraibile delle spese per la frequenza di corsi di istruzione universitaria presso le università non statali (private). Tale quota viene stabilita annualmente con Decreto del MIUR, anche quest’anno infatti è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 17 marzo 2018, n. 64, il Decreto MIUR 28 dicembre 2017, con il quale è stato fissato il suddetto limite massimo detraibile.

In particolare, il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca ha confermato per il 2017 gli importi previsti dal Decreto 23 dicembre 2016, distinti in base:
– all’area disciplinare di afferenza dei corsi (medica, sanitaria, scientifico-tecnologica e umanistico-sociale);
– alla sede territoriale dei corsi in Regioni del Nord, Centro, Sud e Isole.

La spesa relativa alle tasse e ai contributi di iscrizione per la frequenza dei corsi di laurea, laurea magistrale e laurea magistrale a ciclo unico delle Università non statali, detraibile dall’imposta lorda sui redditi dell’anno 2017, è individuata, per ciascuna area disciplinare di afferenza e regione in cui ha sede l’Ateneo presso il quale è presente il corso di studio, negli importi massimi indicati nella seguente tabella:

Area disciplinare: MEDICA
– Nord: € 3.700
– Centro: € 2.900
– Sud: € 1.800

Area disciplinare: SANITARIA
– Nord: € 2.600
– Centro: € 2.200
– Sud: € 1.600

Area disciplinare: SCIENTIFICO-TECNOLOGICA
– Nord: € 3.500
– Centro: € 2.400
– Sud: € 1.600

Area disciplinare: UMANISTICO-SOCIALE
– Nord: € 2.800
– Centro: € 2.300
– Sud: € 1.500

Con lo stesso Decreto, il MIUR ha definito l’importo massimo detraibile delle spese sostenute dagli studenti iscritti ai corsi di dottorato, di specializzazione e ai master universitari di primo e secondo livello, come indicato nella tabella seguente:

Spesa massima detraibile Corsi di Dottorato, di Specializzazione e Master Universitari di primo e di secondo livello
– Nord: € 3.700
– Centro: € 2.900
– Sud: € 1.800

ATTENZIONE
Agli importi di cui sopra va sommato, l’importo relativo alla tassa regionale per il diritto allo studio.

Comments are closed.