Le scadenze della prima metà di aprile

12 APRILE 2021

5 per mille – Domanda di iscrizione
Gli enti della ricerca scientifica e dell’università, che intendono partecipare alla ripartizione della quota del 5 per mille dell’Irpef destinata al finanziamento delle ricerca scientifica e dell’Università, devono presentare al Miur, esclusivamente per via telematica, la domanda di iscrizione corredata dalla dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, utilizzando il prodotto informatico cinquepermille.miur.it reperibile sul sito del ministero. Gli enti della ricerca sanitaria, che intendono partecipare alla ripartizione della quota del 5 per mille dell’Irpef destinata al finanziamento delle ricerca sanitaria, devono presentare la domanda di iscrizione al Ministero della Salute – Direzione generale per la ricerca scientifica e tecnologica, corredata da una dichiarazione recante l’attività di ricerca sanitaria svolta, i contributi erogati, le proprie strutture di ricerca utilizzate per la realizzazione dei programmi di ricerca approvati dal ministero.

Attività turistiche – Comunicazione
Gli esercenti commercio al minuto e attività assimilate nonché le agenzie di viaggio e turismo presso i quali sono stati realizzati, in denaro contante, gli acquisti di beni e dai quali sono rese le prestazioni di servizi legate al turismo, che effettuano la liquidazione mensile ai fini Iva, devono inviare la comunicazione analitica di tali operazioni. Si tratta, in particolare, della comunicazione dei corrispettivi relativi alle operazioni in contanti legate al turismo, di importo pari o superiore a 1.000 euro, effettuate nel 2019 nei confronti delle persone fisiche di cittadinanza diversa da quella italiana e comunque diversa da quella di uno dei Paesi dell’Unione europea o dello Spazio economico europeo, che abbiano residenza fuori dal territorio dello Stato. La comunicazione deve essere effettuata, esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati utilizzando il modello polivalente disponibile sul sito dell’Agenzia delle entrate.

15 APRILE

Associazioni in regime forfetario
Le associazioni sportive dilettantistiche, le associazioni senza scopo di lucro e le associazioni pro loco che hanno optato per il regime forfetario previsto dall’articolo 1 della legge n. 398/1991 devono effettuare le previste annotazioni nel prospetto individuato dal decreto ministeriale 11 febbraio 1997, opportunamente integrato. Si tratta di annotare, anche con un’unica registrazione, l’ammontare dei corrispettivi e di qualsiasi provento conseguito nell’esercizio di attività commerciali, riferiti al mese di marzo.

Comunicazione canone Tv
Acquirente Unico Spa deve inviare una comunicazione all’Agenzia delle entrate dei dati di dettaglio relativi al canone Tv addebitabile e accreditabile nelle fatture emesse dalle imprese elettriche riferite al mese di marzo. L’invio deve avvenire esclusivamente in via telematica utilizzando l’infrastruttura Sid (Sistema di interscambio dati).

Comunicazione opzione cessione del credito o sconto in fattura
I beneficiari delle detrazioni per interventi di recupero del patrimonio edilizio, di efficienza energetica, di riduzione del rischio sismico, di installazione di impianti fotovoltaici e di colonnine di ricarica, Superbonus 110% che hanno optato per la cessione del credito o per lo sconto in fattura per le spese sostenute nel 2020 devono trasmettere la relativa comunicazione all’Agenzia delle entrate esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite un intermediario abilitato, utilizzando i servizi telematici Fisconline o Entratel.
Per il Superbonus 110% la comunicazione deve essere inviata esclusivamente dal soggetto che rilascia il visto di conformità.

Iva – Fatturazione differita
I contribuenti Iva devono provvedere all’emissione e alla registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese di marzo, risultanti da documento di trasporto o da altro documento idoneo a identificare i soggetti contraenti. Le fatture devono contenere la data e il numero dei documenti cui si riferiscono. Per tutte le cessioni effettuate nel mese precedente nei confronti degli stessi soggetti è possibile emettere una sola fattura riepilogativa.

Comments are closed.